Marvell: MISE pronto a convocare tavolo di crisi

MARVELL

Il Ministero dello Sviluppo Economico è pronto a convocare un tavolo di confronto qualora le organizzazioni sindacali ne facciano richiesta. L’obiettivo è quello di trovare spazi che possano salvaguardare anche i posti di lavoro. E’ quanto si legge nella risposta del Governo alla mia interrogazione in cui chiedevo della situazione aziendale della Marvell di Pavia, in particolare della annunciata chiusura della stessa che porterà al licenziamento dei suoi 78 dipendenti.

La disponibilità del Governo è un segnale davvero importante che mi auguro sia colto. A Pavia non possiamo permetterci di perdere un’eccellenza come quella della Marvell e tantomeno il know how rappresentato da questi lavoratori altamente specializzati. Credo ancora, infatti, che si possa scongiurare la chiusura dell’azienda e la perdita di posti di lavoro.

 

Marvell non lasci Pavia

MARVELL

Alla notizia dell’avvio della procedura di licenziamento collettivo per i 78 dipendenti Marvell Italia ho presentato un’interrogazione al Ministro per lo sviluppo economico per chiedere quali iniziative il Governo intenda intraprendere per far sì che un polo di eccellenza come quello della Marvell Italia non lasci il territorio nazionale, ma continui a contribuire alla crescita innovativa del nostro territorio e quindi a salvaguardare i suoi lavoratori, la cui altissima specializzazione rappresenta un importante patrimonio per il Paese.

Qui il testo dell’interrogazione