e-letter di Chiara Scuvera

Las Vegas: a cosa porta la politica dell’armarsi facile
Non c’è società più insicura di quella in cui le armi possano circolare facilmente tra i cittadini.
Uno studio sulla diffusione delle armi negli USA ci consegna dei numeri impressionanti: in circolazione 300.000.000 di pistole automatiche per uso personale e 1.000.000 di fucili d’assalto. In anno 33.000 morti: non è accettabile!

E ora una strage come quella di Las Vegas. Inutile dire che un Presidente dovrebbe, più che fare condoglianze, lavorare per limitare la sconsiderata circolazione delle armi che ancora persiste negli USA.

In Aula

Via libera alla Nota di aggiornamento del Def 2017

Abbiamo approvato, con 358 voti favorevoli e 133 contrari, la risoluzione di maggioranza sull’aggiornamento del piano di rientro verso l’Obiettivo di medio periodo e successivamente, con 318 voti favorevoli e 135 contrari, la risoluzione di maggioranza sulla Nota di aggiornamento del DEF 2017.

La risoluzione approvata impegna il Governo, nell’ambito della prossima legge di bilancio, alla completa sterilizzazione delle clausole di salvaguardia sulle imposte indirette per l’anno 2018, al sostegno degli investimenti, alla promozione dell’occupazione, al potenziamento degli strumenti di lotta alla povertà e all’esclusione sociale, e al finanziamento del rinnovo contrattuale del pubblico impiego.

L’esecutivo dovrà tenere conto anche della necessità di favorire interventi in materia sanitaria per incrementare le risorse in conto capitale destinate a investimenti nel settore e di rivedere gradualmente il meccanismo del cosiddetto super ticket.

E ancora: a prorogare la riduzione al 10% della cedolare secca sugli affitti abitativi ed eventualmente estendere il sistema agli immobili a uso non residenziale, a proseguire la politica di sostegno alle famiglie e di contrasto al calo demografico, e a finanziare gli interventi agendo sia sulle spese che sulle entrate, anche attraverso misure che accrescano la fedeltà fiscale e comprimano i margini di evasione ed elusione.

Qui la risoluzione sull’aggiornamento del piano di rientro
Qui la risoluzione sulla Nota di aggiornamento del DEF 2017
Qui la nota di aggiornamento al Def

Stop alle mine antiuomo: approvata una legge storica

Abbiamo ha approvato in via definitiva all’unanimità la legge per contrastare il finanziamento delle imprese produttrici di mine antipersona, di munizioni e submunizioni a grappolo.
L’obiettivo è quello di fermare i finanziamenti alle imprese che, anche attraverso società controllate o collegate, costruiscono, distribuiscono o trasportano mine anti-persona e munizioni cluster o di parti di esse. Tali imprese non potranno ricevere in ogni caso finanziamenti pubblici né svolgere, a qualsiasi titolo, attività di ricerca tecnologica, fabbricazione, vendita e cessione, esportazione, importazione e detenzione di questo tipo di armamenti o di parti di esse. Una legge di progresso su cui, come ricorderete, sono stata relatrice in Commissione Attività Produttive.

#STOPmine #Economiaetica #pace

Qui la legge approvata
Qui il dossier del Partito Democratico

Approvate le mozioni per il trasferimento dell’EMA a Milano

Abbiamo approvato la mozione, sottoscritta anche da me, sulla candidatura della città di Milano a sede dell’Agenzia europea del farmaco.
Nello specifico il Governo è stato impegnato a proseguire e intensificare l’azione di sostegno della candidatura di Milano a sede dell’Agenzia europea del farmaco, ponendo in essere, ai più alti livelli e attraverso un’azione delle rappresentanze diplomatiche, tutte le iniziative utili a raccogliere consensi da parte degli altri Stati membri dell’Unione europea; e anche a rappresentare questa scelta come una grande opportunità culturale, economica e occupazionale nonché uno stimolo per la valorizzazione del patrimonio scientifico in campo sanitario del nostro Paese.
Inutile ricordare quanto l’ottenimento di EMA sarebbe importante anche per Pavia, data la vocazione sanitaria del nostro territorio.

Qui il testo della mozione

Approvata la legge per l’abbattimento delle barriere architettoniche

Abbiamo approvato in prima lettura, con 438 voti favorevoli, 1 contrario e 5 astenuti, la legge per il coordinamento della disciplina in materia di abbattimento delle barriere architettoniche.
Essa prevede l’emanazione di un unico regolamento in cui far confluire, coordinare e aggiornare le norme vigenti in materia di abbattimento delle barriere architettoniche per gli edifici pubblici e privati nonchè per gli spazi e i servizi pubblici o aperti al pubblico o di pubblica utilità.
Il regolamento sarà emanato entro sei mesi dall’approvazione della legge. Una Commissione permanente elaborerà proposte di modifica e aggiornamento finalizzate a incentivare la realizzazione d’innovazioni tecnologiche dirette all’eliminazione delle barriere architettoniche, ad adottare linee guida tecniche basate sulla progettazione universale prevista dalla Convenzione delle Nazioni Unite e a procedere a un monitoraggio sistematico dell’attività delle Pubbliche amministrazioni sull’adozione di piani di eliminazione delle barriere architettoniche.

Qui la legge approvata
Qui il dossier del Partito Democratico

In Commissione:

Regolamentazioni tecniche su servizi delle società d’informazione: il nostro Paese si adegua

In Commissione Politiche dell’Unione Europea sono stata relatrice dello schema di decreto legislativo per l’adeguamento della normativa nazionale, a seguito di una procedura d’infrazione, nel settore delle regolamentazioni anche tecniche relative ai servizi delle società d’informazione.

Qui il testo della mia relazione
Qui il testo del decreto legislativo

 Appuntamenti

Il 6 ottobre sono stata a Gela per l’apertura della Campagna elettorale del Partito Democratico “La Buona Politica”, con il candidato all’ARS on. Giuseppe Arancio, presso il Cineteatro Antidoto di Macchitella:

Domenica 8 ottobre sono stata a Butera all’iniziativa organizzata dai Giovani Democratici per presentare il candidato all’ARS on. Giuseppe Arancio, presso il Ristorante “Il Castello”:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *