e-letter di Chiara Scuvera

Risultati immagini per italiani senza cittadinanza
 Ius soli: una legge da non archiviare
La non calendarizzazione in Senato della riforma della cittadinanza non deve fermarne il percorso in questa legislatura. Si deve andare avanti fino all’approvazione definitiva, per riconoscere diritti agli italiani di fatto (circa 800 mila) nonché per consolidare un quadro giuridico più solido sui diritti civili. Tanto è stato realizzato in questa legislatura, dalle unioni civili al divorzio breve. Grazie a queste riforme l’Italia è un Paese più moderno, europeo e competitivo.
Ora si valuti la fiducia per superare gli oltre tremila emendamenti presentati.

In Aula

Reato di propaganda fascista e nazista: approvata la legge

Abbiamo approvato in prima lettura con 261 voti favorevoli, 122 contrari e 15 astenuti la nostra proposta di legge per l’introduzione del reato di propaganda del regime fascista e nazifascista. La proposta di legge, che ora passa all’esame del Senato, prevede l’introduzione dell’articolo 293-bis del codice penale che punisce “chiunque propaganda le immagini o i contenuti propri del partito fascista o del partito nazionalsocialista tedesco”. La norma estende la legge Scelba del 1952 e la Mancino del 1993 contemplando anche gesti individuali punibili, come il saluto romano, la diffusione di gadget (produzione, distribuzione, diffusione o vendita di beni raffiguranti persone, immagini o simboli del fascismo e del nazismo).  Per quanto riguarda le pene, la nuova norma prevede la reclusione da sei mesi a due anni per questa fattispecie di reato; inoltre la pena è aumentata di un terzo se il fatto è commesso attraverso strumenti telematici o informatici.
Sono orgogliosa di avere sottoscritto questa legge, non solo perché la democrazia va tutelata con efficacia, ma anche alla luce dei frequenti rigurgiti nostalgici troppo spesso sottovalutati.

Qui la legge approvata
Qui il dossier del Partito Democratico

Contraffazione sul web: più tutele per i consumatori 

Abbiamo approvato, a larghissima maggioranza, la risoluzione relativa al fenomeno della contraffazione sul web proposta dalla Commissione parlamentare d’inchiesta sui fenomeni della contraffazione, della pirateria in campo commerciale e del commercio abusivo. La relazione suggerisce la necessità di rafforzare un maggior coordinamento a livello internazionale, una revisione delle normative sull’e-commerce in sede europea così da accrescere il livello di responsabilizzazione dei fornitori di servizi sulla rete, una campagna d’informazione sul disvalore dei prodotti contraffatti e programmi per intercettare la circolazione di beni e servizi illegali oltre alla possibilità di creare black list utili a impedire la riapertura di nuovi profili per soggetti già bloccati.

Qui il testo della relazione
Qui l’intervento in Aula di Susanna Cenni

Bolkestein: definire la portata e gli effetti sul commercio ambulante

 
A seguire siamo intervenuti sulle criticità derivate dall’applicazione della direttiva Bolkestein al commercio ambulante. Grazie alla mozione del Partito Democratico il Governo viene impegnato a promuovere proposte in sede di Unione europea per meglio definire la portata e gli effetti della Direttiva rispetto al commercio ambulante e a studiare interventi volti a contenere le potenziali ripercussioni negative sul tessuto economico e sociale, anche mediante l’individuazione di criteri che, nell’ottica della valorizzazione delle finalità sociali, tengano conto delle diverse caratteristiche, delle dimensioni e dei requisiti professionali acquisiti dagli operatori, della tutela dell’occupazione nel settore e dei luoghi in cui si svolge il commercio ambulante; a tal fine sarà costituito un tavolo di confronto fra gli operatori del commercio su aree pubbliche e i rappresentanti degli enti locali.

Qui la mozione del PD

Basta sprechi! Favoriamo la raccolta e la donazione dei farmaci non utilizzati

Abbiamo discusso le mozioni sulla raccolta e la donazione dei farmaci non utilizzati. Con l’obiettivo di ridurre uno spreco che ha un grandissimo impatto sociale, economico e ambientale, la mozione del Partito Democratico impegna il Governo a inserire, nel decreto attuativo che predispone misure di semplificazione burocratica e incentivi per la donazione di medicinali non utilizzati, norme per favorire il recupero e la donazione di prodotti farmaceutici a fini di solidarietà sociale in tutte le fasi della filiera, a definire in via preliminare quali siano i medicinali inutilizzati e quindi cedibili comprendendo fra questi quelli soggetti a prescrizione, i medicinali senza obbligo di prescrizione, i medicinali da banco e i relativi campioni gratuiti, oggetto di donazione o destinati a essere eliminati del circuito commerciale. Ma anche a ribadire, ai fini della fiscalità, che si tratterà di cessioni a titolo gratuito e a coordinare la stesura del provvedimento con quanto previsto dal decreto di prossima pubblicazione relativo al terzo settore.

Qui il testo della mozione del PD

 Piano Industria 4.0: partire anche con Competence Center e  Digital Innovation Hub

Mercoledì il Governo  ha risposto in Aula al nostro question time sullo stato di avanzamento del Piano Industria 4.0, con particolare riferimento all’attivazione dei competence center e dei digital innovation hub. Infatti sono già partiti i superammortamenti per le imprese che hanno avuto una significativa ricaduta sulla produzione industriale che si è attestata al 4,4%.
Dopo aver ricordato i risultati già raggiunti con il Piano, il Governo preso atto dei ritardi sui centri, ma al contempo ci ha informato che il decreto interministeriale è stato firmato dal Ministro per lo sviluppo economico e da quello dell’economia e che nei prossimi giorni sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Qui il testo dell’interrogazione
Qui il video della discussione in Aula

Territorio

Siccità del Ticino: il Governo risponde

Oggi in Aula ho discusso la mia interpellanza urgente al Ministro dell’Ambiente di trovare una soluzione all’ormai ricorrente crisi idrica del Ticino che mette a rischio l’ecosistema del Parco, nonché l’economia locale, in particolare l’agricoltura.

Il Governo mi ha risposto che sta lavorando, rispetto al lago Maggiore, per il consolidamento della sperimentazione all’1,25 e che valuterà, insieme agli altri enti coinvolti, l’innalzamento all’1,30. Ho chiesto che davvero sia adottata una misura strutturale per l’ecosistema e l’agricoltura.

Qui il testo della mia interpellanza urgente
Qui il video del mio intervento in Aula

Appuntamenti

Venerdì, 15 settembre, alle ore 20.30, interverrò all’incontro “Europa: quali opportunità per i giovani?”, che si terrà alla Festa de l’Unità di Pavia, presso i Giardini Malaspina – Sala dell’Annunciata
Sabato, 16 settembre, alle ore 15.00, sarò a Mortara per partecipare alla manifestazione di protesta #ORABASTA, contro la catena di incendi ad impianti industriali accaduti in Lomellina, che si terrà in Piazza del Teatro
Sempre sabato, 16 settembre, a partire dalle ore 18.00 presenzierò agli incontri con Margherita Miotto su Sanità e Sociale alla Festa dell’Unità di Pavia

Domenica, 17 settembre, alle ore 10.30, parteciperò all’iniziativa “Il PD incontra”, presso il Circolo E. Berlinguer di via Alessandrina ad Albuzzano

Domenica, 17 settembre, alle ore 17.00, parteciperò alla Sagra dei Paesi del Mondo 2017, che si terrà a Spessa, presso il Centro Artemista, in Via Castello 4

Lunedì, 18 settembre, alle ore 17.30, parteciperò al FlashMob “Sì allo Ius Soli”, a Milano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *