e-letter di Chiara Scuvera

 Incendio a Mortara, ultimo di una serie troppo lunga
La Lomellina è stata sconvolta dall’ennesimo incendio in un’attività produttiva legata allo smaltimento dei rifiuti. Stavolta ad essere stato colpito è lo stabilimento della Eredi Bertè di Mortara e, da quanto si apprende, proprio nell’imminenza di un controllo ARPA. I Vigili del Fuoco, che ringrazio per l’infaticabile lavoro di questi giorni, sono ancora all’opera per lo spegnimento del rogo. Ringrazio il Prefetto di Pavia per l’intervento pronto ed efficace e i Sindaci per le ordinanze conseguenti.

L’incendio che si è verificato a Mortara è solamente l’ultimo di una lunga serie. Negli ultimi nove mesi la Lomellina è stata per ben sette volte sconvolta da roghi. Negli ultimi due anni in Italia sono andati a fuoco oltre 130 siti di smaltimento dei rifiuti, di cui 30 solamente questa estate. Sono in molti a ipotizzare che questi incendi non siano sfortunati incidenti. Il timore è che dietro possa esistere una regia criminale che punta a profitti illeciti ai danni dell’ambiente e delle persone. Piena fiducia nelle Forze dell’Ordine e nella Magistratura per l’impegno nel contrasto alle ecomafie. La Commissione Parlamentare sull’Ecomafia nelle prossime settimane presenterà un report sugli incendi avvenuti dal 2014 ad oggi. (Vi sengalo l’intervistasull’incendio di Mortara del Presidente della Commissione Alessandro Bratti)

Rimane poi, sullo sfondo, il tema della programmazione delle attività produttive sul territorio e della prevenzione:  Regione Lombardia non autorizzi altri impianti, soprattutto in una zona risicola come quella di cui si tratta.

Lotta alla Povertà: da gennaio il Reddito di Inclusione è operativo

Dopo che in Parlamento abbiamo approvato la legge delega sul contrasto alla povertà, il Governo ha varato il decreto legislativo che introduce il reddito di inclusione (Rei) nel nostro ordinamento. Si tratta della prima misura nazionale e strutturale di redistribuzione, diretta alle famiglie in stato di estrema povertà. Bisognerà lavorare per allargare la platea dei beneficiari, ma intanto la misura è introdotta nel nostro ordinamento. 1,18 miliardi le risorse finora stanziate, che consentiranno a circa 660 mila famiglie, di cui 560 mila con figli minori, a partire dal 1° di gennaio, di ricevere un assegno mensile con un importo variabile tra i 190 e 435 euro.

Appuntamenti

Venerdì, 8 settembre, alle ore 21.00, sarò all’inaugurazione della “Festa dell’Uva 2017“, che si terrà a Broni, in Piazza Vittorio Veneto:

Sabato, 9 settembre, alle ore 18.00, interverrò all’incontro “La politica dalla parte delle donne”, che si terrà alla Festa de L’Unità di Stradella, presso la Piscina Comunale in Via Tevere:

 

Venerdì, 15 settembre, alle ore 20.30, interverrò all’incontro “Europa, quali opportunità per i giovani?”, che si terrà alla Festa de L’Unità di Pavia, presso i Giardini Malaspina:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *