e-letter di Chiara Scuvera

Uno stupro non è  mai una “bambinata”

Sono inaccettabili e gravissime le dichiarazioni del sindaco di Pimonte Michele Palummo che ha definito “una bambinata” lo stupro di gruppo su una ragazzina di 15 anni da parte di 12 suoi coetanei tra cui il fidanzato. Questa ragazzina sarà segnata per sempre da questa atrocità.

Le affermazioni del Sindaco, unitamente all’orribile vicenda dello stupro, ci dicono quanto lavoro ci sia ancora da fare per combattere la diffusione della violenza e delle ingiustizie che ogni giorno le donne subiscono. E le scuse non bastano! Il Sindaco è indegno del ruolo.

In Aula

La tortura adesso è reato anche in Italia

Abbiamo approvato in via definitiva, con 198 voti favorevoli, 35 contrari e 104 astenuti, la legge che introduce il delitto di tortura nell’ordinamento italiano.La nuova legge rappresenta un passo avanti importante per la tutela di diritti umani che purtroppo, anche nel nostro Paese, non sempre sono stati garantiti.  Nello specifico si prevede l’innalzamento della pena da un minimo di quattro anni a un massimo di dieci per chi con violenza o minaccia o con violazione dei propri obblighi di protezione, di cura o di assistenza, intenzionalmente tortura una persona a lui affidata, o comunque sottoposta alla sua autorità, vigilanza o custodia.

La pena può giungere sino all’ergastolo in caso di morte dolosa della vittima e sono previste delle aggravanti nel caso in cui a commettere o istigare alla tortura è un pubblico ufficiale. E’ sancita la totale inutilizzabilità, a ogni fine, d’informazioni e dichiarazioni rese sotto tortura, se non come fonti di prova per la responsabilità del torturatore.

Qui il testo della legge
Qui il dossier del Partito Democratico

Province: approvate le mozioni per garantire funzionalità

Abbiamo approvato diverse mozioni per garantire il funzionamento delle Province, enti che oggi versano in gravi difficoltà economiche e finanziarie. Nello specifico, con la mozione  del Partito Democraticoche ho sottoscritto, il Governo viene impegnato a garantire le risorse necessarie ad assicurare l’effettivo esercizio delle funzioni fondamentali da parte delle Province e delle Città metropolitane, a individuare le risorse adeguate a copertura delle funzioni statali assegnate in base all’analisi reale dei fabbisogni standard, a ristabilire la piena autonomia economica, finanziaria e organizzativa di questi Enti e a valorizzare il modello di cooperazione orizzontale tra istituzioni locali.

Qui il testo della mozione del Pd

Valorizziamo l’Umbria Jazz Festival

Questa settimana abbiamo anche approvato, con 333 voti favorevoli, 2 contrari e 77 astenuti, la proposta di legge per il sostegno e la valorizzazione del festival Umbria Jazz, una manifestazione di grande interesse nazionale e di prestigio internazionale.

Qui il testo della legge
Qui il dossier del Partito Democratico

In Commissione

Approvato il parere sulla Legge Europea 2017

In Commissione Attività produttive sono stata relatrice della Legge europea 2017 che consentirà all’Italia di garantire l’attuazione di due direttive già recepite nell’ordinamento interno e di apportare alcune modifiche alla normativa sulla partecipazione dell’Italia alla formazione e all’attuazione della normativa e delle politiche dell’Unione europea.

Abbiamo espresso parere favorevole su un emendamento che, in sostanza, ripristina le Commissioni per l’abilitazione alla manutenzione di ascensori e montacarichi, della cui carenza mi ero occupata come relatrice su un atto del Governo, e il cui funzionamento consentirà l’accesso al mercato di giovani professionisti.

Qui la mia relazione illustrativa
Qui il testo della legge
Qui il parere approvato

Ancora sul Tribunale Unificato dei Brevetti

In Commissione Politiche dell’Unione Europea sono stata relatrice della proposta di legge relativa alla ratifica ed esecuzione del Protocollo sui privilegi e le immunità del Tribunale Unificato dei Brevetti (TUB). Nel parere favorevole che abbiamo espresso ho sottolineato le importanti novità introdotte, ma anche la necessità di compiere una verifica, nel quadro dei negoziati per l’uscita del Regno Unito dall’Unione europea, sul mantenimento a Londra di una sezione del Tribunale.

Qui la mia relazione illustrativa
Qui il testo della legge
Qui il parere approvato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *