e-letter di Chiara Scuvera

 

25 ANNI FA, FALCONE E BORSELLINO

25 anni fa le stragi di Capaci e di via D’Amelio, i giorni che sconvolsero e cambiarono per sempre una generazione di siciliani, la nostra.

Una generazione che aprì gli occhi sulla necessità di un impegno personale e collettivo come ineludibile scelta per sconfiggere la mafia. Un impegno sociale, civico, politico, lavorativo che sia. Perché il maggiore insegnamento di Giovanni Falcone è che la mafia non è invincibile. E questo deve guidarci nella nostra azione quotidiana di politici e di cittadini, non dimenticando quanti ostacoli trovarono questi magistrati nella loro lotta di verità e di giustizia.

Ecco la commemorazione che abbiamo fatto alla Camera dei Deputati, con interventi, tra gli altri, di Rosy Bindi e di Claudio Fava

Appuntamenti

Venerdì, 26 maggio, dalle ore 18.00 alle ore 19.00, potrete seguirmi sulle frequenze di Radio Lombardia, nella trasmissione Pane al pane

Sempre venerdì, 26 maggio, alle ore 20.30, sarò a Sannazzaro de’ Burgondi per dire NO alla discarica di cemento amianto a Ferrera Erbognone:

Sabato, 27 maggio, alle ore 17.00, sarò all’inaugurazione della Casa Associazioni 2, a San Martino Siccomario, in via Trieste, 28:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *