e-letter di Chiara Scuvera

 

Nei congressi di circolo con Andrea Orlando, #alziamolavoce per cambiare il PD

Questi sono giorni di confronto nei nostri circoli: può e deve essere l’occasione per rilanciare il nostro partito, ritrovare le ragioni dell’unità e dell’appartenenza.

Come Comitati Orlando in provincia di Pavia lavoriamo per diffondere nei circoli l’idea del PD come casa comune e la prospettiva della costruzione di un nuovo centro-sinistra. Bene l’incoraggiamento di Giuliano Pisapia: Andrea Orlando può essere il segretario in grado di generare coesione e di facilitare processi federativi.

Incoraggianti alcuni bei risultati anche nella nostra provincia, come quelli in Lomellina (in particolare a Vigevano si è raggiunto il 40%) o nei primi circoli di Pavia città (con la bella vittoria di Pavia Est), e la crescita costante,che ci proietta verso le primarie. Andiamo avanti convinti e convinte che il congresso non debba essere una conta, ma una grande chance di cambiamento.

In Aula

Minori stranieri non accompagnati: approvata la legge, prima in Europa 


Approvata definitivamente con 375 voti favorevoli e 13 contrari e 41 astenuti la di legge, di cui sono cofirmataria, per la protezione dei minori stranieri non accompagnati: una conquista importante per i diritti dei bambini e per migliorare il sistema di accoglienza, come avevo avevo modo di sottolineare nel mio intervento in Aula durante la discussione generale in prima lettura.

Si prevede una significativa riduzione dei tempi di attesa dei minori nelle strutture di prima accoglienza (da 60 a 30 giorni), l’identificazione entro e non oltre 10 giorni, l’obbligo di separazione dagli adulti per evitare promiscuità e ridurre la possibilità di reclutamento nella criminalità organizzata, la presenza di tutori presso ogni Tribunale per i minorenni e misure per favorire l’affido presso Istituti e famiglie temporanee, oltre a misure specifiche per l’inserimento dei minori non accompagnati nelle istituzioni scolastiche.

Qui il testo della legge
Qui il dossier del Partito Democratico

Approvate le nuove regole per la partecipazione dei magistrati in politica

Abbiamo poi approvato in prima lettura, con 211 voti favorevoli, 2 contrari e 29 astenuti, la proposta di legge sulla candidabilità, eleggibilità e ricollocamento dei magistrati in occasione delle elezioni politiche e amministrative.

Di seguito il dettaglio, nel testo di legge e nel dossier

Qui il testo della legge
Qui il dossier del Partito Democratico

Approvato il decreto con le nuove misure per i territori colpiti dal terremoto


La scorsa settimana abbiamo approvato con 201 voti favorevoli, 16 contrari e 56 gli astenuti il decreto legge con le nuove misure per le popolazioni colpite dagli eventi sismici verificatisi nel 2016 e nel 2017 in Abruzzo, Umbria, Lazio e Marche.

Il decreto, che passa ora all’esame del Senato per la sua approvazione definitiva, ha come obiettivo quello di semplificare e accelerare le varie fasi della ricostruzione, affrontando alcuni nodi emersi nel corso della gestione dell’emergenza e dell’avvio della fase di ricostruzione: personale, sostegno agli enti locali coinvolti e accelerazione delle procedure per la realizzazione delle opere di urbanizzazione necessarie per le casette, per le stalle e per le scuole.

Sono poi state potenziate le misure a sostegno dell’economia dei territori colpiti dal sisma, in particolare con la norma sul danno indiretto che vuole sostenere soprattutto il settore del turismo e del commercio. Inoltre, vengono previste agevolazioni sugli investimenti, la moratoria su mutui di imprese e privati e la priorità nei contratti di sviluppo per regioni colpite dal sisma. Infine il decreto interviene per facilitare il recupero beni architettonici e destina una quota dell’8×1000 dello Stato alla ricostruzione e al restauro dei beni culturali distrutti o danneggiati dal sisma.

Qui il testo della legge
Qui il dossier del Partito Democratico

Approvata la legge su determinazione e risarcimento del danno non patrimoniale

Abbiamo approvato con 211 voti favorevoli, 125 contrari e 26 astenuti la proposta di legge per l’attuazione del codice civile in materia di determinazione e risarcimento del danno non patrimoniale.

Il testo, che ora passa all’esame del Senato e che nel corso dell’esame in Commissione Giustizia è stato ampiamente modificato, comprende le cosiddette “Tabelle di Milano”, messe a punto Osservatorio sulla giustizia civile di Milano aggiornate nel 2013, che dovranno essere utilizzate dai giudici come parametri per la liquidazione, con valutazione equitativa, del danno non patrimoniale. La proposta di legge consente al giudice di aumentare il risarcimento fino al 50% della misura prevista dalle tabelle, in considerazione delle condizioni soggettive del danneggiato.

Qui il testo della legge
Qui il dossier del Partito Democratico

In Commissione

No alle bombe a grappolo e alle mine antiuomo


In Commissione Attività Produttive sono stata relatrice alla proposta di legge sulle misure per contrastare il finanziamento delle imprese produttrici di mine antipersona, di munizioni e submunizioni a grappolo. 

Nel parere favorevole che abbiamo approvato ho ritenuto importante ribadire come le finalità del provvedimento siano tese ad attuare l’articolo 41 della Costituzione secondo il quale l’iniziativa economica non può svolgersi in contrasto con l’utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana.

Ho voluto anche a sottolineare come la legge promuova il principio della responsabilità sociale d’impresa favorendo le dinamiche di uno sviluppo equo e solidale e l’introduzione del criterio di eticità nella valutazione dei fattori produttivi.

Qui la mia relazione
Qui il parere che abbiamo approvato
Qui la proposta di legge

Sul territorio

Eni di Sannazzaro: il Governo ha risposto alla mia interrogazione

Il Governo ha risposto alla mia interrogazione sull’Eni Sannazzaro. Proprio perché quest’impresa è importante per lo sviluppo economico locale, è fondamentale rinnovare l’impegno per la sicurezza sul lavoro e per la salute delle persone.

Qui la mia interrogazione e la risposta

Sbloccati i fondi per l’edilizia scolastica

Questa settimana è stato firmato il decreto che attribuisce 700 milioni di euro, a Comuni, Province e Città Metropolitane per investimenti in diversi settori, dall’edilizia scolastica agli adeguamenti alle norme antisismiche.

Nello specifico sono stati previsti 428 milioni per l’edilizia scolastica, 36 milioni per il dissesto idrogeologico, 23 milioni per i piccoli comuni con popolazione inferiore ai mille abitanti, 22 milioni per gli adeguamenti antisismici. 20 milioni per i comuni che hanno concluso i processi di fusione e 7 milioni per i comuni colpiti dagli eventi sismici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *