e-letter di Chiara Scuvera

 

 

27 Gennaio: la Memoria contro la banalità del male

La tradizione è custodire il fuoco, non adorare le ceneri»: è una frase molto bella di Gustav Mahler, che forse può applicarsi anche alla memoria, per quel legame profondo che congiunge azioni e pensiero di chi c’è stato prima con chi vive il presente e con chi verrà dopo di noi.

La giornata della memoria dovrebbe essere questo, un richiamo alla maturità, perché a modo suo quel 27 gennaio, che lei ha appena ricordato, segnò l’ingresso del mondo nella sua età adulta; Auschwitz divenne simbolo del male assoluto, raccontò il confine che il nazismo aveva violato, non il confine tra lecito e illecito, ma il confine con ciò che non poteva più essere considerato umano e quello fu il momento in cui il mondo seppe qualcosa che ci ha cambiati per sempre: seppe della negazione e distruzione di un popolo, quello ebraico e non solo, consegnato alla memoria come testimone e vittima del male assoluto….”

Così  Gianni Cuperlo, intervenendo per il gruppo del Partito Democratico durante la commemorazione in aula della giornata della Memoria. Come ha detto Gianni, di fronte alle attuali minacce ai diritti umani, dobbiamo vigilare contro la banalità della politica.
In aula

Voucher: approvata la mozione per limitarne l’uso

Mercoledì abbiamo discusso e approvato diverse mozioni sull’utilizzo dei voucher e sulla responsabilità solidale in materia di appalti. Come sappiamo questi strumenti, originariamente previsti solo per il lavoro occasionale e per il lavoro accessorio, a seguito delle liberalizzazioni soprattutto da parte del Governo Monti e Letta, e nonostante la tracciabilità introdotta con il Jobs act, hanno avuto una diffusione abnorme e distorta (andando a sostituire le forme contrattuali precarie abolite dal Jobs act stesso).

Con la mozione del Partito Democratico, il Governo viene impegnato ad assicurare il massimo impegno nell’attività di monitoraggio prevista dal Jobs Act, a mantenere un costante confronto con il Parlamento e le forze sociali per una verifica condivisa degli effetti del nuovo quadro normativo e a trovare soluzioni anche normative per superare le molte problematiche nell’uso dei voucher, riportandone l’utilizzo alla funzione originaria.

In Commissione Lavoro è già iniziato l’esame della proposta di legge sulla disciplina del lavoro accessorio che ho sottoscritto. La tracciabilità, infatti, è utile, ma non sufficiente.

Qui la mozione del Partito Democratico
Qui la mozione del Partito Democratico

Usare bene gli antibiotici è una responsabilità di tutti

Abbiamo discusso e approvato diverse mozioni sul fenomeno della resistenza agli antibiotici. Nello specifico la mozione del Partito Democratico impegna il Governo a promuovere iniziative per incentivarne l’uso responsabile anche attraverso campagne di sensibilizzazione, a promuovere incentivi finanziari per lo sviluppo di nuovi test diagnostici che possano evitare l’inutile somministrazione di antibiotici e dotare gli ospedali di servizi di microbiologia permanente, a sostenere la formazione del personale sanitario e a rilanciare la ricerca e lo sviluppo di nuovi antimicrobici, a intensificare le modalità di promozione e monitoraggio delle vaccinazioni. Ma viene impegnato anche ad accelerare le procedure per la redazione del piano nazionale contro l’antibiotico-resistenza e per l’obbligatorietà della ricetta elettronica del farmaco veterinario per effettuare controlli e monitore il consumo di antibiotici.

Qui la mozione del Partito Democratico

Verità sull’assassinio di Aldo Moro

Con la consapevolezza della necessità di far luce su una delle pagine più tristi e buie della nostra storia repubblicana abbiamo discusso e approvato la risoluzione sulle Relazioni relative all’attività svolta della Commissione d’inchiesta sul rapimento e la morte di Aldo Moro. La risoluzione impegna il Governo a portare a conclusione le procedure di declassifica delle informazioni relative al caso Moro provenienti da servizi d’intelligence stranieri e ad altre importanti azioni per arrivare alla verità.

Qui il testo della relazione
Qui la risoluzione approvata

Un sostegno concreto al Festival Verdi di Parma e Busseto

Abbiamo poi approvato in via definitiva con 333 voti favorevoli, 81 contrari e 5 astenuti la legge per il sostegno e la valorizzazione del Festival Verdi di Parma e Busseto e del Roma Europa Festival, che assegna un contributo annuale “straordinario” di un milione di euro alla Fondazione Teatro Regio di Parma. Una legge che fornisce un sostegno importante ad un festival patrimonio della nostra cultura musicale e teatrale e che ogni anno contribuisce a mettere in scena le migliori opere di Giuseppe Verdi.

Qui la proposta di legge approvata

Riscopriamo i nostri territori con le ferrovie turistiche

Questa settimana abbiamo approvato all’unanimità la proposta di legge a prima firma Maria Iacono per l’istituzione delle ferrovie turistiche. Il provvedimento, che ora passa all’esame del Senato, è diretto a favorire la salvaguardia e la valorizzazione delle tratte ferroviarie di particolare pregio culturalepaesaggistico e turistico, ivi compresi i tracciati ferroviari, le stazioni e le relative opere d’arte e pertinenze, oltre ai treni storici e turistici abilitati a percorrerle. Secondo la proposta di legge potranno essere classificate ad uso turistico esclusivamente le tratte ferroviarie dismesse e sospese a condizione che sia assicurato il finanziamento dei relativi oneri nell’ambito del contratto di programma tra Rete ferroviaria italiana e Ministero delle infrastrutture e dei trasporti. È una proposta di legge importante che contribuisce alla valorizzazione dei nostri territori e a riscoprire la nostra storia.

Qui il testo della proposta di legge
Qui il dossier del Partito Democratico

In Commissione

E-commerce: un nuovo regolamento europeo per tutelare i consumatori

In Commissione Attività Produttive abbiamo proseguito i lavori, di cui solo relatrice, sulla proposta di Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio sulla cooperazione tra le Autorità nazionali responsabili dell’esecuzione della normativa che tutela i consumatori. Un’occasione importante per tutelare i consumatori di fronte alla sfida del mercato unico digitale. Sul tema sono stata intervistata da Enews (leggete oltre il titolo … forse un po’ estremo rispetto alle mie dichiarazioni).

Qui il testo del provvedimento

Sul territorio

Posta a giorni alterni: il Governo ha risposto  alla nostra interpellanza

Questa mattina sono intervenuta in Aula  in replica nella discussione dell’interpellanza urgente, presentata dalla collega Alessandra Terrosi, sulla questione della riorganizzazione di Poste italiane e in particolare sul recapito a giorni alterni. La Vice Ministra allo Sviluppo Economico Teresa Bellanova ha chiarito che il nuovo modello organizzativo prevede una implementazione graduale valida soprattutto per quei Comuni che vivono una particolare situazione di natura infrastrutturale o geografica. Ha poi rassicurato che tale implementazione sarà oggetto di un costante monitoraggio da parte dell’AGCOM (il Mise non è più direttamente competente) e che, a partire dal mese di febbraio 2018, in base alle criticità riscontrate si potrà valutare il ripristino ordinario di sportelli e consegna. Ha poi ribadito l’importanza di proseguire nell’intensa attività di collaborazione, magari con la costituzione di un tavolo, fra GovernoAutoritàRegioni, enti locali e Poste. Ringraziando la Vice Ministra per l’attuale e importante impegno, nella replica ho chiesto al Governo di affrontare con urgenza il disagio che investe molti Comuni, anche in provincia di Pavia e di sensibilizzare l’utenza anche per la diffusione delle comunicazioni digitali.

Qui il testo dell’interpellanza urgente
Qui il video della risposta del Ministro
Qui il video del mio intervento in Aula
Appuntamenti

Venerdì, 27 gennaio, alle ore 18.30, parteciperò al dibattito a conclusione della campagna elettorale di Pier Ezio Ghezzi, a Voghera, in cui interverrà il Ministro della difesa,  Roberta Pinotti:

In occasione della ricorrenza della Giornata della Memoria, sarò ai due eventi sotto riportati, venerdì 27 gennaio alla Biblioteca comunale di Montalto Pavese, e sabato, 28 gennaio, alla Biblioteca Malaspina di Varzi: 

 


Lunedì, 30 gennaio, alle ore 10.45, sarò al Castello di Belgioioso, in Via Dante Alighieri, per partecipare alla V edizione del Premio cittadinanza europea – per l’Europa dei popoli e la pace nel mondo “EUROPA E GIOVANI. COME DIVENTARE CITTADINI EUROPEI”, che verrà conferito alla Presidente della Camera dei Deputati On.le Laura Boldrini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *