e-letter di Chiara Scuvera

Revisione regolamento di Dublino e diritto d’asilo europeo: finalmente 
Mentre dalla Libia arrivano delle immagini che non vorremmo vedere e che ci riportano a tragedie della storia, con uomini messi all’asta – e che dunque imporrebbero una revisione seria anche dei recenti accordi – il Parlamento Europeo ha approvato, con 390 voti a favore, 175 contrari e 44 astenuti, il mandato per i negoziati con il Consiglio e la Commissione per la riforma del regolamento di Dublino e per un nuovo diritto d’asilo dell’UE. Una battaglia dell’Italia a cui il M5S ha detto no, schierandosi con l’estrema destra.

Piana: Scuvera chiede intervento del Governo per sbloccare situazione

SCUVERA TICINO

Quali iniziative intenda intraprendere il Governo per salvaguardare i lavoratori della Piana Spa, azienda metalmeccanica di Stradella oggi in liquidazione e in attesa di una concreta proposta di acquisto da terzi. E’ l’interrogazione che la deputata PD Chiara Scuvera ha presentato in Commissione al Ministro dello Sviluppo Economico.

“I 73 lavoratori dell’azienda metalmeccanica Piana spa di Stradella sono ormai da mesi in agitazione perché la proprietà non starebbe erogando le ultime mensilità né la parte previdenziale, a seguito della messa in liquidazione dell’azienda – spiega Chiara Scuvera – Esisterebbero proposte di acquisto da parte di terzi, ma per ora non vi è nulla di formale. Purtroppo il termine di fine mobilità scade il 20 novembre e dal 22 novembre sarebbero previste le procedure di licenziamento collettivo. Secondo fonti giornalistiche, la proprietà si sarebbe impegnata a non notificare licenziamenti fino alla fine della trattativa di vendita. Ma questo non è sufficiente a garantire la tranquillità ai lavoratori interessati.
Per questo ho chiesto che il Governo si faccia carico di chiarire la situazione ed eventualmente di trovare una possibile via d’uscita”.

Roma, 15 novembre 2017

e-letter di Chiara Scuvera

Ricucire, per il Paese
“Bisogna ricucire, non sarà facile, ma è la sola strada se vogliamo restituire al paese un segno di riscossa”. Così Gianni Cuperlo alla Conferenza Programmatica Nazionale del PD a Napoli.
Importante “riprendere il discorso”; importante pensare a ciò e chi vogliamo rappresentare; importante aver convenuto sul fatto che, pur essendo il perno del centro-sinistra, il PD non è autosufficiente.


[Continua a leggere…]

e-letter di Chiara Scuvera

Referendum Autonomia: perché non andrò a votare
Volete voi che la Regione Lombardia, in considerazione della sua specialità, nel quadro dell’unità nazionale, intraprenda le iniziative istituzionali necessarie per richiedere allo Stato l’attribuzione di ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia, con le relative risorse, ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 116, terzo comma, della Costituzione e con riferimento a ogni materia legislativa per cui tale procedimento sia ammesso in base all’articolo richiamato? Così recita il testo del quesito referendario che Regione Lombardia, spendendo ben oltre 55 milioni di Euro, ci sottopone domenica 22 ottobre.