e-letter di Chiara Scuvera

Domenica 4 marzo siamo tutti chiamati al voto. Io sono candidata alla Camera dei DeputatiCollegio uninominale di Pavia (Pavia, Pavese e Oltrepò Orientale). Per votarmi sarà necessario apporre una sola croce su un simbolo dei partiti della coalizione (Partito Democratico, +Europa, Insieme, Civica Popolare Lorenzin) oppure barrare il mio nome. Ricordatevi che è nullo il voto disgiunto.

Vi chiedo un voto per poter continuare il lavoro che ho svolto a sostegno del territorio e in difesa dei valori democratici. Purtroppo questa campagna ci ha visto ancora una volta dover confrontarci con idee ripugnanti come il razzismo e l’intolleranza, su proposte sociali basate sull’egoismo e che aumentano la disuguaglianza sociale. Si è parlato di “razza bianca”, di “primato degli italiani”, di “flat tax”. L’Italia che noi abbiamo in mente è diversa. È un Paese più giusto, più aperto, più sicuro.

Per questo vorrei rivolgermi anche a tutti gli elettori di sinistra che sono stati delusi dal PD. Lo so ce ne sono molti, molti li incontro di persona nei tanti appuntamenti che sto facendo sul territorio. Il Partito Democratico secondo me è e rimane un’idea straordinaria, quella di un partito in cui dialogano le anime progressiste del Paese. Il partito di chi guarda avanti, di chi crede nelle persone, di chi punta a un’Italia moderna ed efficiente senza rinunciare ai valori comuni e fondamentali che sono parte integrante delle grandi battaglie che nella nostra storia hanno unito i laici e i cattolici. Non tutto è perfetto, lo so, ma quello del 4 marzo non può essere un voto di delusione e di rifiuto. 

In questi 5 anni da parlamentare mi sono occupata del territorio, dei suoi problemi, ho partecipato attivamente alle vertenze relative alle imprese in crisi a difesa dei lavoratori, ho lottato perché la provincia avesse più fondi per la mobilità, l’ambiente, la cultura.

Sono battaglie che non appartengono a un partito o a un’area politica. Ma a tutti. Battaglie in cui si è spesso riconosciuto anche chi non ha mai votato PD o centrosinistra perché il dialogo è la vera energia che rende la politica pulita e trasparente.

Con il vostro voto spero di poter proseguire questo dialogo.

#ForteEChiara
#Elezioni2018

 
Questa sera, giovedì 1° marzo, alle 21.00,  parteciperò all’iniziativa di incontro con gli elettori “Lavoro, Diritti e Europa” presso l’auditorium di Certosa di Cantù, via Circonvallazione n. 62 (Casteggio).

Venerdì, 2 febbraio, alle 18.30, ho organizzato un aperitivo con gli elettori per la chiusura della campagna elettorale, presso AgriPavia in via omodeo 27 (Pavia).

e-letter di Chiara Scuvera

FORTE E CHIARA

Gli ultimi risvolti sull’assassinio di Lavdije Kruja, conosciuta da tutti come Dea, una donna albanese di 40 anni che svolgeva il lavoro di badante e viveva nella nostra Provincia, ci ricordano come estirpare l’orribile piaga della violenza sulle donne sia una priorità politica e sociale.
Gli inquirenti, a cui va tutto il nostro apprezzamento per l’impegno e per la dedizione che hanno dedicato al caso, stanno facendo luce sull’ennesimo episodio di violenza cieca e insensata che colpisce una donna. Questo non è un tema da campagna elettorale.
Questa è una battaglia che deve coinvolgerci tutti, tutti i giorni, uomini e donne, a partire da chi è impegnato in politica. Un coinvolgimento nella concreta attività normativa e amministrativa, nell’educazione e nella cultura per sradicare la logica del possesso e della sopraffazione che alimenta il femminicidio.
Non ci arrendiamo nella battaglia quotidiana per i diritti delle donne e per la giustizia.
 

Martedì, 20 febbraio, alle ore 21.00, parteciperò, assieme a Luisa GnecchiCapogruppo Commissione Lavoro Camera dei Deputati, all’iniziativa su “Temi sociali e Pensioni: Risultati raggiunti e cose ancora da fare”, presso la Sala Polivalente del municipio di Bressana Bottaronepiazza Guglielmo Marconi.

Mercoledì, 21 febbraio, alle ore 10.00, assieme all’europarlamentare Brando Benifei, sarò al mercato di Piazza Petrarca di Pavia.

Per giovedì, 22 febbraio, segnalo due appuntamenti:

Venerdì, 23 febbraio, alle ore 17, parteciperò all’iniziativa: “La salvaguardia della democrazia in un’epoca di tensioni sociali“, presso la sezione dell’ANPI di Stradella “Luigina Albergati” (Via Trento 59, Stradella).

Sabato, 24 febbraio, alle ore 21.00, parteciperò all’iniziativa “Verso le elezioni politiche nazionali e regionali”, presso la Cava Manara, Teatro “Rossi”, Piazza Vittorio Emanuele II.

Per domenica, 25 febbraio, segnalo due appuntamenti:

  • alle 10.00 sarò al Gazebo del Partito Democratico di S. Genesio in Piazza Repossi;
  • alle 18.30, sarò con Cécile Kyenge, per parlare di “Europa, innovazione e diritti”, presso la sede Auser di Borgarello, Via Turati.

e-letter di Chiara Scuvera

FORTE E CHIARACare amiche, cari amici.

Non occorre dirlo, ma io e il Partito Democratico saremo antifascisti sempre, senza se e senza ma, a prescindere dalle convenienze o dallo share televisivo, dai like o dai tweet. Non saremo mai e poi mai, come certi partiti, antifascisti ad intermittenza. Un atteggiamento che negli anni ha contribuito ad alimentare e ad enfatizzare quella retorica di odio, paura e timore del diverso, che avrà sì portato a qualche facile consenso, ma a quale prezzo?


[Continua a leggere…]

e-letter di Chiara Scuvera

FORTE E CHIARACare amiche, cari amici.

Dopo cinque anni d’intenso lavoro alla Camera dei Deputati e sul territorio, il Partito Democratico ha deciso di rinnovarmi la fiducia e di candidarmi nuovamente. Sono la candidata del Centro-Sinistra per la Camera nel collegio uninominale di Pavia (e soltanto in questo).

Purtroppo la campagna elettorale è iniziata forse nel peggiore dei modi possibili. Si dovrebbe parlare di sviluppo, di crescita, di innovazione, di politiche del territorio e, invece, si è costretti a dover ribadire quello che non dovrebbe neppure essere in discussione, cioè i diritti delle persone, e riemergono idee che appartengono alla vergogna della storia, come il razzismo e il fascismo. Noi siamo pronti a ogni sfida, ma non accettiamo un imbarbarimento del paese e della politica.  In questi cinque anni mi sono sempre impegnata a Roma come in provincia di Pavia per i valori che accomunano tutti noi, con costanza e determinazione senza imbarazzi e senza cedimenti. E con il vostro aiuto ho intenzione di continuare questo percorso.